La maggior parte degli uomini fanno molte cose nella loro vita quotidiana che contribuiscono, direttamente o indirettamente, a portare avanti una cultura della disuguaglianza di genere.

Su Facebook, un amico ha recentemente postato un articolo intitolato “20 strumenti per gli uomini per agevolare la rivoluzione femminista”.

Anche se gli piaceva la lista, ha (giustamente) osservato che la maggior parte dei suggerimenti erano abbastanza teorici. 

Il suo commento mi ha spinto a creare una lista di strumenti pratici. La maggior parte degli uomini – in particolare coloro che beneficiano di molteplici forme di privilegio strutturale – fanno molte cose nella loro vita quotidiana che contribuiscono direttamente o indirettamente, ad una cultura della disuguaglianza di genere. Anche gli uomini che sostengono il femminismo, in teoria, possono non essere in grado di applicare il femminismo nelle loro pratiche quotidiane.

Questa lista suggerisce pratiche che tutti gli uomini possono utilizzare, nel loro quotidiano, affinchè favoriscano uguaglianza nelle relazioni con le donne e contribuiscano ad una cultura in cui le donne si sentano meno oppresse, meno sicure e mancate di rispetto.

In una società patriarcale gli uomini proprio non sono abituati a pensare come le loro abitudini e gli atteggiamenti possano danneggiare le donne. Questa lista ha lo scopo di spingere gli uomini a pensare, più coscientemente e individualmente, come determinati effetti, diretti e indiretti, pesino sulle donne, e su come possono contribuire al femminismo attraverso le loro, pratiche quotidiane vissute.

L’elenco non intende essere esaustivo o esclusivo. Alcuni elementi della lista verranno applicati da alcuni uomini più di altri, ma se sei un uomo e un essere umano ti garantisco che vi è almeno un punto della lista in cui si potrebbe migliorare. Se pensate che ci sia qualcosa che ci siamo persi, fatevi sentire! Se pensate che via sia qualcosa di sbagliato sulla lista, parliamone!

1. Fate il 50%  (o più) dei lavori domestici

Dovete fare la vostra parte dei lavori domestici, senza procrastinare, senza che ve lo si chieda, senza scuse. Riconoscete che le nostre abitudini quotidiane e le nostre idee interiorizzate sul lavoro domestico non retribuito sono estremamente stereotipate e di enorme beneficio per gli uomini, e accettare che è vostra responsabilità combattere contro questo. Se il femminismo è la teoria, i piatti puliti sono la pratica. Nel corso della prossima settimana, prendete nota di quanti lavori domestici fate rispetto alle donne che vivono con voi e cercate di comprendere se c’è una divisione equa o meno.

2.Consumate prodotti culturali realizzati dalle donne

Qualsiasi siano i vostri interessi – cinema francese, l’astrofisica, baseball – accertatevi che le voci e i prodotti culturali delle donne siano rappresentate da ciò che consumate. Se non lo sono, fate uno sforzo per cercarli.

3.Date spazio alle donne

Molte donne vanno in giro – soprattutto di notte o mentre sono sole – sentendosi non sicure. Trovarsi troppo vicine ad uno sconosciuto può perggiorare questa sensazione. Riconoscete che non si tratta di una paura irrazionale, dato che molte di noi hanno sperimentato molestie o abusi in spazi pubblici. Riconoscete che, anche se siete il tipo di uomo che una donna non ha alcuna ragione di temere, per strada lei non può saperlo.

Esempi: Se si cammina al buio vicino ad una donna da sola, attraversate la strada in modo che questa non si debba preoccupare che qualcuno la stia seguendo. Se una donna è in piedi da sola in un vagone della metropolitana, mantenetevi a distanza.

4. …Ma inseritevi in quegli spazi in cui possiate interrompere il sessismo

Esempi: intervenite laddove uomini fanno dei commenti o battute sessiste. Se vedete un’amica in un bar, in metropolitana, o in qualsiasi altro posto, visibilmente a disagio se un uomo sta parlando con lei, cercate di intervenire in modo amichevole nella situazione per offrirle l’opportunità di uscirne.  Oppure posizionatevi abbastanza vicino da poter monitorare la situazione ed essere in grado di richiedere aiuto se necessario. Situazioni come queste risultano difficili, imbarazzanti e complicati ma vale la pena provarci. Anche se farlo mette a disagio, sappiate che è un giusto compromesso per far sentire la donna a suo agio.

5. Quando una donna vi dice che qualcosa o qualcuno è sessista, fidatevi di lei

6. Nei rapporti sessuali usate una comunicazione chiara e non ambigua e assicuratevi che ci sia consenso in tutte le vostre relazioni.

7. Adottate una politica equa nei cognomi 

Se decidete di sposarvi e la vostra partner vuole mantenere i due cognomi, siate disposti a farlo. Se per voi è importante avere un cognome unico, siate disposti a cambiare il vostro cognome oppure lasciate alla partner la scelta di usare il vostro o meno.

8. Se avete dei bambini, siate genitori alle stesse condizioni. Rendetevi disponibili a rimanere in casa o a richiedere il congedo di paternità. Assicuratevi di dividere tutte le responsabilità in maniera uguale e che queste siano divise in modo tale che sia tu che la tua partner possiate trascorrere lo stesso tempo di gioco e relax con i vostri bambini.

9. Prestate attenzione alle pratiche quotidiane di attuazione dei ruolo di genere.

Per esempio, se siete ad una festa di famiglia o a cena, cercate di capire se solo le donne stanno cucinando/pulendo/ prendendosi cura dei bambini mentre gli uomini sono intenti a rilassarsi e socializzare. Se lo è, cambiate la dinamica e chiedete agli altri uomini di fare lo stesso.

10. Assicuratevi che l’onestà e il rispetto guidino qualsiasi tipo di relazione con le donne

Il modo di trattare le donne con le quali si è in relazione è il riflesso dei vostri valori sulle donne in generale. Non serve a nulla appoggiare la teoria femminista per poi finire a trattare la vostra partner con poco rispetto. Siate aperti e condividete onestamente le vostre intenzioni di modo che la donna in questione possa decidere autonomamente cosa fare.

11. Siate consapevoli della disparità di potere implicita ed esplicita in alcuni rapporti con le donne

Lavorate per riconoscere l’asimmetria strutturale e intrinseca nei rapporti di potere in base a origine, classe, genere, orientamento sessuale, età (e così via). Riconoscete la disparità e lavorate per trovare modi diversi per riequilibrare i rapporti. Per esempio, se si è in una convivenza dove voi siete i percettori di reddito primario, informatevi sul divario salariale di genere, e cercate di dividervi le responsabilità della divisione dei lavori domestici per far aumentare l’autonomia economica della vostra partner.

12. Non siate meri spettatori di fronte alle discriminazioni online sulla base del sesso e/o genere

Intervieni quando vi sono persone o amici che postano contenuti sessisti online, soprattutto sui social media.

13. Non fissate o fate commenti sulle donne

Non fissate o urlate commenti a nessuna donna, qualsiasi sia il vestito che indossano. C’è differenza tra l’essere attratto da una persona e l’essere irrispettoso. Fissare una donna o fare dei commenti sul suo fisico, umilia e mette la donna a profondo disagio.

14. Fate attenzione al sesso dei personaggi della TV e alle informazioni dei media

Quando guardate la televisione o leggete un giornale, ecc, fate attenzione a come spesso le informazioni provengono dagli uomini e cercate di riflettere sulla mancanza e la necessità di una prospettiva femminile.

15. Assicuratevi di avere tra i vostri punti di riferimento delle donne

16. Lodate le virtù e le realizzazioni delle donne

Nei discorsi di tutti i giorni e nella comunicazione in generale, parlate delle donne che conoscete in una luce positiva. Proponete le vostre amiche per i progetti, posti di lavoro, e collaborazioni.

17. Siate fermi con i vostri amici

Quando un amico sta facendo qualcosa di sessista (padre inadempiente, quando sta sdraiato e la partner gli cucina etc., un uomo che urla un commento ad una donna per la strada) abbiate la fermezza di dirgli qualcosa. Non basta pensare che è sbagliato; fategli sapere che è sbagliato e perché.

18. Riconoscere di essere sessisti non serve, fate qualcosa per spezzare le abitudini

19. Siate amici delle donne.

Assicuratevi di avere delle amicizie femminili e che queste siano relazioni significative. Più ci prendiamo cura uno dell’altra, più riusciamo a creare una società basata sull’uguaglianza.

20. Se siete in una relazione romantica, siate responsabili anche voi degli eventi e delle date di famiglia

Ricordarsi di compleanni, anniversari e altri eventi non è una responsabilità della vostra partner. Occupatevi anche voi di inviare biglietti di auguri, fare telefonate, organizzare eventi ecc.

21. Non giudicate l’apparenza delle donne

Alle donne si insegnano norme proibitive e restrittive su come vestirsi e comportarsi sin da piccole. Dire constantemente cosa fare o non fare crea pressione. Ad esempio, vestirsi sobrie per non attirare attenzione, stare composte, non ridere a crepapelle, farsi belle per lui, essere sempre in forma.

Se secondo i vostri gusti, le donne indossano troppo o poco trucco, si depilano o meno, non è affare vostro. Le donne sono libere di decidere come voler apparire.

22. Offritevi di accompagnare le vostre amiche a casa nel caso debbano farle da sole di notte o in qualsiasi situazione che possa non essere sicura.

Ma se vi dice di no, non insistete. O non pensate di meritarvi alcuna ricompensa per farlo.

23. Iniettate femminismo nelle vostre conversazioni quotidiane con altri uomini.

Se vostro padre non aiuta in casa, parla con lui del perché questo è importante. Parlate con i vostri fratelli e sorelle minori e/o figli sul consenso sessuale.

24. Se avete la tendenza a comportarvi in modo inappropriato verso le donne quando siete sotto l’effetto di droghe o alcol, limitate o sospendentene il consumo.

25. Fate vostra la battaglia della disparità salariale  

26. Siate femministi

Evitate di usare termini come umanista o alleato delle donne, in quanto questo non fa altro che rafforzare l’idea che il femminismo sia una parola da evitare.

——————————————————————————————————————————————————————————————

Questo articolo è una traduzione ed un riassunto dell’originale come postato qui