Comunicato Stampa – Roma, 5 maggio 2017

La petizione lanciata la scorsa settimana sulla piattaforma di Change.org dal gruppo femminista de La Malafemmina, a seguito del recente episodio del programma Amici di Maria De Filippi, nei quali era stata inscenata una molestie sessuale ai danni della cantante Emma Marrone, ha raccolto l’adesione di oltre 20.000 persone.

L’azione ha ricevuto l’attenzione di media nazionali, così come quella di testate internazionali, suscitando l’indignazione del web.

Mentre alcune testate nazionali e locali, hanno reiterato il messaggio trasmesso dal programma stesso di un innocuo «scherzo» hot, unanimi sono state le critiche rivolte dai mezzi di comunicazioni stranieri.

In Italia, i firmatari dell’appello hanno condiviso la loro preoccupazione sulla distribuzione di messaggi sessisti ed altamente diseducativi, mentre all’estero il caso sta generando un danno reputazionale al paese.

Gli autori del programma di “Amici” non hanno ancora risposto all’appello.

«Oggi abbiamo deciso di appellarci nuovamente alle istituzioni – afferma Cristiana De Lia, attivista e fondatrice de La Malafemmina – attraverso una lettera alla sottosegretaria alla PCM per le Pari Opportunità Maria Elena Boschi, alla presidente della Camera Laura Boldrini e al presidente del Senato Pietro Grasso per sollecitare interventi per definire criteri di programmazione che mettano a fine a questa cultura di violenza».

Attraverso questa azione, la Malafemmina invita anche i cittadini italiani a prendere parte a questa campagna condividendo l’appello e inviando i propri messaggi, attraverso l’hashtag #IoNonRido, agli autori del programma “Amici” e ai rappresentanti della politica.

Link alla petizione: https://www.change.org/p/basta-alle-molestie-sessuali-in-televisione
Per sostenere la nostra campagna: https://worthwearing.org/store/la-malafemmina-project

Per maggiori informazioni, contattateci su: lamalafemminawordpress@gmail.com