Dal 23 al 25 giugno, l’evento internazionale Xplore – una tre giorni di workshop incentrati sulla creatività, arte, pratiche del corpo e sessualità – sarà in Italia, a Roma, per la quinta volta. Il concept scelto dagli organizzatori per il 2017 è “NUTRIMENTO”. Tra i docenti che arricchiranno la presente edizione, c’è Maranta Rubiera, insegnante di yoga della respirazione e scrittrice erotic.

Maranta, come sei entrata nel mondo di Xplore?

Nel 2012 ho partecipato al primo ed unico Xplore svoltosi a Barcellona. Sono rimasta molto colpita dal concept promozionale: “Festival dell’arte e della lussuria”. Questo nome mi ha incuriosita e così ho deciso di partecipare all’evento; non sapevo di cosa si trattava, ero da sola ma ho scelto di mettermi in pericolo! L’istinto mi ha consigliata bene perché mi sono trovata benissimo. L’ambiente era accogliente e aperto alla creatività e pertanto ho continuato a partecipare negli anni successivi ad altri Xplore in varie città europee fino a propormi come docente ai workshop.

Maranta Rubiera, insegnante di yoga della respirazione e scrittrice erotic

Maranta Rubiera

In quanto autrice “erotic”, che tipo di contenuti ami veicolare e che stile caratterizza la tua scrittura?

Amo sicuramente la diversità quindi tutto quello che narro è basato su di essa e sull’abbattere le frontiere del nostro immaginario sessuale ma non solo. L’avventura, in senso fisico e spirituale, è un elemento centrale, tanto che ho un podcast che si chiama “sesso nomade” appunto perché viaggio molto e questo si percepisce in quello che scrivo. Il mio stile non ha fronzoli o tecnicismi, segue questo istinto “nomade”.

 

Visto il tema di questa edizione, che tipo di “nutrimento” proporrai ai partecipanti dei tuoi due workshop: mappe erogene e posso segnarti?

 L’idea alla base dei miei workshop è quella di mostrare tecniche di morsi e di tracciatura delle mappe erogene al fine di accrescere e nutrire la sfera sessuale di ogni persona, far si che vada oltre la genitalità e quindi superare i limiti che abbiamo.

Consiglieresti la partecipazione a questo evento anche a persone molto giovani (18/23 anni)?

L’età non è assolutamente l’elemento determinante per partecipare a questo tipo di evento. Ciò che conta davvero è la curiosità e la voglia di mettersi in gioco.

Se siete curios* di conoscere i progetti futuri di Marante seguite il suo sito internet. Se avete più di 18 anni e siete interessat* a partecipare all’evento, cliccate su questo link per l’iscrizione, o visitate il sito di Felix per conoscere meglio l’ideatore.

Melania Mieli - Blogger

Melania Mieli – Blogger